×

Contattaci

  • Live Chat
  • Mandaci una email
  • Chiamaci +39 - 06 90280670
Benchmark Team

Email Marketing: Evitare l'Invio a una Vecchia Lista Email

Sep 02 2015, 11:49 PM by


Molte aziende raccolgono indirizzi email sui loro siti web fin dall'inizio, ma spesso tardano ad usarli nelle campagne di email marketing perchè occupati in altre priorità. La mancanza di tempo nella preparazione di una campagna è infatti una delle ragioni per cui non si usano gli indirizzi email collezionati nel breve periodo, e quando si decide di usarli potrebbe essere troppo tardi.

Capita infatti che l'azienda improvvisamente si sveglia e decide di contattare tutti gli indirizzi raccolti nel corso di anni. Ma così facendo si possono ottenere risultati opposti a quelli desiderati, infatti ci sono rischi e controindicazioni da non trascurare.  

Ecco alcuni dei problemi che potrebbero insorgere: 

Potresti essere accusato di inviare spam
Qualcuno dei tuoi clienti avrà visitato il negozio, avrà acquistato qualcosa o magari si sarà anche iscritto alla tua mailing list. Ora dopo un anno si vede arrivare improvvisamente e frequentemente tue newsletter. Sarà felice di ricevere le tue numerose newsletter? Si sarà mai ricordato di aver visitato il tuo sito? La risposta ad entrambe è No. I destinatari della tua newsletter con ogni probabilità si chiederanno chi sei e come sei arrivato al loro indirizzo email, e marcheranno la tua email come spam. Questo porta al rischio di entrare in qualche black-list.
Molte delle email verranno respinte (bounce)

Se invii una campagna a indirizzi più vecchi di 12 mesi noterai che molti di questi indirizzi respingeranno l'email. Le cause possono essere le seguenti:

  L'indirizzo email non esiste più: Quando questo accade dovrai cancellare l'indirizzo dalla tua lista. Se molti indirizzi nella tua lista sono in questo stato rischi di essere bloccato dagli internet service provider in quanto etichettato come spammer. E'  buona norma non superare mai il 10% di email respinte.
   
  L'indirizzo è stato spostato e subisce un redirect: Questo accade quando l'utente cambia mansione lavorativa o quando un account è cancellato. In questo caso c'è una buona chance che qualcun altro riceva la tua newsletter ma questa nuova persona non avrà idea di chi sia il mittente e quindi segnalerà la newsletter come spam.
   
  L'indirizzo è diventato uno spam trap: Indirizzi molto vecchi potrebbero diventare degli spam traps. Si tratta di indirizzi obsoleti che gli email provider usano proprio per identificare gli spammer, ecco perchè sono delle vere e proprie trappole molto pericolose per chi fa email marketing.
Potresti entrare in una black list
Dopo essere stato accusato di inviare spam e dopo aver constatato che molte email sono state respinte potresti trovarti nella situazione che molti internet service provider ti abbiano inserito nelle loro black-list. Questa potrebbe essere la combinazione di tanti fattori come la presenza di utenti che non ricordano di essersi iscritti alla tua newsletter, le alte percentuali di indirizzi non validi e la "caduta" in qualche spam trap. 

 

Pubblicato in Consegna Email, Liste & Moduli Iscrizione

Related Blogs

Inserisci un nuovo commento

INSERISCI TUO COMMENTO

Commenta Con Facebook