×

Contattaci

  • Live Chat
  • Mandaci una email
  • Chiamaci +39 - 06 90280670
Hal Licino

2 Punti Focali di Mark Zuckerberg per chi fa Marketing Online

Sep 17 2012, 01:29 PM by

Mark Zuckerber è il Rodney Dangerfield dell’età dei social media. Non importa ciò che fa, lui “merita rispetto”. Certamente gran parte di questo personaggio che si sa in pubblico è del vestirsi come un adolescente e sul fatto che porta a termine i suoi impegni di CEO con lo stile di uno studente del secondo anno di liceo (per non trascurare il fatto che è il solo miliardario che non da la mancia ai camerieri), ma non è discutibile il fatto che lui sia riuscito in qualche modo a costruire il social network numero uno al mondo.
La Più Grande Sala del Nulla ella Storia
In un video intitolato a Mark Zuckerberg alla Startup School del 2011, Mr. Z stesso rivela che ci sono due importanti fattori chiave che dovrebbero essere di grande interesse per i markettari che tentano di scervellarsi su come guadagnare da quasi un miliardo di persone che si trovano nella sala del nulla più grande della storia dell’umanità. Il primo punto è la determinazione del numero di amici che un utente del social network deve accumulare per poter diventare un utente abituale del sito. Sembra che una volta che un utente riesce a collegarsi con un totale di dieci altre persone, raggiunto l’angolo Grodzins della risposta, quella persona sarà reindirizzata verso il sito all’infinito. Da un punto di vista commerciale, questo punto è molto importante dal momento che fornisce una misurazione statistica di ciò che definisce un utente sociale in quanto tale è il livello di connessione richiesto per un ingaggio a lungo termine.
I Social Network hanno raggiunto Quasi Tutta la Popolazione con un Redditto
Il secondo fattore è un po’ più etereo e consiste in parte nella realtà statistica e del bilancio della bravata dei social media da parte di Zuckerberg,dal momento che dichiara che facebook è riuscito a “mappare il mondo”. A differenza delle ere precedenti in cui le navi con equipaggio di uomini scorbutici e tormentati riuscivano ad abbozzare il profilo della costa allora sconosciuta, nell’età dei social medi tracciare una mappa del mondo equivale ad avere integrata essenzialmente la somma di tutte le connessione che esistono tra gli umani presenti sul pianeta. Di certo questo numero consta non solo di coloro che sono attivi nella rete online del social network, ma possiamo dire che è piuttosto vicino al numero totale della popolazione mondiale che è in possesso di un livello di reddito e che quindi merita attenzione da parte di tutti i marketers del mondo.
Un'Infrastruttura che Comprende i 6 Gradi di Separazione
Quando un marketer online assume i suoi dipendenti attraverso il “Mondo predefinito” disponibile su facebook ( e per onor del vero anche LinkedIn, Pinterest, Twitter, Weibos e per alcuni versi Google+) ci può essere una certa affidabilità nel credere che il brand ha intaccato un'infrastruttura in cui tutti i sei gradi di separazione immaginabile (verso Kevin Bacon e oltre) sono stati coperti. La piena estensione della popolazione globale “che conta” per un marketer è collegata attraverso dei fili sottili di questo social web, e tutto ciò che rimane serve a rendere sufficientemente saldo l’impatto virale da qualche parte sui social network per poter raggiungere effettivamente ogni homo sapiens sulla terra con un Dollaro/Euro /Yen nelle loro tasche.

Di certo ci sono dei vecchi che ancora guardano i computer come dei televisori che paradossalmente hanno delle tastiere di fronte ad essi, e i miliardi di persone nel terzo Mondo impoverito che non hanno fatto una telefonata, ma quei numeri stanno diminuendo precipitosamente di giorno in giorno. Ora più che mai, la popolazione del globo è raggiunta dai fili di quei social network che si estendono dagli industriali benestanti ai poveri contadini. Attraverso i consigli elargiti da Zuckerberg, i markettari online ora capiscono le dinamiche del livello minimo del coinvolgimento sociale che innesca l’ambiente e il timore reverenziale mondiale dei social network che stanno rapidamente raggiungendo la totalità. 

 

Pubblicato in Social Media

Related Blogs

Inserisci un nuovo commento

INSERISCI TUO COMMENTO

Commenta Con Facebook