Perché l’email di benvenuto è un momento importante per dire grazie

La prima campagna email vera e propria non dovrebbe mai essere la prima impressione che dai ad un subscriber. Dopo tutto, perché si tratti di email marketing su base opt-in e non di spam, uno deve aver fatto richiesta di ricevere la tua campagna, o attraverso un modulo o in persona. Comunque sia, è la prima volta che uno si coinvolge e interagisce con una qualsiasi delle tue email. La forma più popolare di prima campagna è l’email di benvenuto, una campagna che può essere facilmente eseguita con delle automazioni. I subscriber sono l’ancora di salvezza dei tuoi sforzi di email marketing ed è importante farli sentire apprezzati. Quindi, ringrazia. Ecco come:

Dillo

La tua email di benvenuto è probabilmente una delle campagne email più aperte che invii. È quando la tua campagna è più fresca nella mente dei tuoi subscriber. Il soggetto dell’email può anche essere: Grazie per esserti sottoscritto. Dillo subito e spesso. Poi dillo di nuovo.

Intendilo

Costruire la propria lista è una missione di qualità sopra alla quantità. Hai bisogno di subscriber che vogliono sentire da parte tua. Quando si iscrivono, devi usare azioni, invece che parole, per dimostrare che li apprezzi. Questo può essere un coupon o un’offerta speciale per i tuoi subscriber. Da’ loro qualcosa di valore per essersi iscritti, fin dall’inizio.

Continua a mostrarlo

Di’ a tuoi subscriber cosa dovrebbero aspettarsi dalle campagne email future nella tua email di benvenuto. In questo modo, possono sentirsi apprezzati fin dall’inizio e continueranno ad aspettare con piacere di ricevere email da parte tua. Ciò ti ricompenserà con ciascuna apertura futura delle tue campagne email. Ti preparerai per il successo andando avanti, solo dicendo e mostrando quanto grato sei dall’inizio della tua campagna email.