Diventa sempre più difficile raggiungere i nostri clienti nel inbox principale attraverso le nostre campagne di email marketing. Tutti i marketer vogliono che le loro campagne siano al di sopra di tutte le altre. E non solo questo, ogni volta forniamo maggiori informazioni per rendere questo possibile. Come diciamo sempre, l’unico modo per eccellere in questo ambiente è quello di fornire un valore a ciascuno dei vostri subscriber. In pratica, farli sentire che capite le sue necessità e prestate attenzione a quello che chiedono

Senza dubbio, attuare tutte queste idee è complicato, data la quantità di impegni che uno ha, tra i quali: vendite, marketing o supporto al cliente. Quale soluzione dovremmo trovare o applicare per dedicare più tempo ai nostri impegni giornalieri ed inoltre creare campagne email che siano di valore per i tuoi subscriber e soddisfare le loro necessità?

Fortunatamente adesso abbiamo Automazioni Pro.

Con Automazioni Pro, puoi creare dei percorsi automatizzati, che ti permettono di creare un follow up  per i tuoi subscriber secondo la loro interazione con le tue campagne o pagina web. Crea percorsi per i tuoi contatti per darti la possibilità di inviare email secondo le loro azioni. Le azioni possono innescare email o anche spostare i subscriber in altre liste, permettendoti così che il tuo marketing sia più efficace nel convertire subscriber in potenziali clienti e vendite in clienti fidelizzati.

Costruendo con Automazioni Pro

Entrata

Ogni automatizzazione inizia con un’entrata. L’entrata definisce il modo in cui i subscriber entreranno nell’automazione. Questo è il punto di partenza per raggiungere il target prefissato con l’automazione. Qui trovi alcuni esempi su come utilizzare queste entrate:

  • Aggiungere a una lista. Un’automazione che inizia con questa entrata potrebbe iniziare con un’email di benvenuto per chi si è appena aggiunto alla tua lista. Se hai un eCommerce, potrebbe essere una campagna per convertire un nuovo leads in una vendita. Puoi creare un modulo iscrizione ed offrire uno sconto per chi si registra, per poi inviare una serie di emails e convincerli a comprare il tuo prodotto.

01 - Entry Added to List

  • Azioni sul sito web. Se selezioni questa entrata, è perchè desideri adattare il tuo marketing secondo l’interesse dei tuoi subscriber. Se un subscriber ha visitato la tua pagina ed è interessato ad alcuni articoli o servizi, puoi creare un follow up basato su queste informazioni. Supponiamo che ha dimostrato il suo interesse per una macchina fotografica di 20 mpx. Grazie a questa informazione puoi creare un follow up per informarlo sulle funzioni di questa macchinetta fotografica, condividere feedback di altri clienti o anche promuovere accessori.

Fai click qui per avere maggiori informazioni su come configurare la tua pagina web per creare il follow up per i tuoi subscriber.

02 - Entry - Website Engagement

  • Data e ora. Supponiamo che hai un evento programmato e vuoi inviare emails basate sulla data di questo evento. Questa entrata ti permette di inviare campagne basata sulla data e ora, per creare nei tuoi iscritti l’interesse per i tuoi eventi, al momento giusto.

03 - Entry - Date_Time

Azioni e Condizioni

Nel secondo passo puoi aggiungere azioni o condizioni. Le azioni eseguono le attività mentre le condizioni ti permettono di inviare ai subscriber nelle diverse parti del percorso. Per esempio, inviare email di follow up a seconda delle aperture o spostare quel cliente in una lista differente. Questo include anche le azioni sul sito web.

actions-and-conditions

Qui hai alcuni esempi di Azioni:

  • Tempo di attesa. Questa azione ti permette di configurare il ritmo del percorso. Senza di questo, tutte le nostre email verrebbero inviate tutte nello stesso tempo. Per esempio, se vuoi attivare un’email basata su apertura e click, puoi dare un po’ di tempo di attesa per evitare che la seguente email non sia inviata giusto quando hanno aperto o fatto click. In questa maniera crei un lasso di tempo che ti permette di non opprimere troppo il tuo subscriber. Puoi configurare il tempo in minuti, ore, giorni, settimane o anche mesi.

07 - Action - Add Wait Time

  • Invia Email. Come indica il nome, con questa azione puoi inviare un’email. Fai in modo che ognuno conti!

08 - Action - Send Email

  • Aggiungi a lista.   Ti permette di muovere subscriber da una lista all’altra, in base a come hai strutturato la strategia all’interno dell’automazione. Per esempio, spostare un lead che ha comprato qualcosa e quindi non è più un lead ma un cliente.

09 - Action - Add to List

  • Rimuovi da lista. Continuano con l’esempio precedente, sarebbe eliminare un subscriber dalla lista leads una volta che si è convertito.

10 - Action - Remove from List

Qui trovi alcuni esempi di Condizioni:

  • É presente nella lista. Ti permette di inviare informazioni solamente a chi è presente nella lista. Se per esempio tuo è un negozio per animali, e vuoi una promozione dedicata ai proprietari di gatti e non di cani.

12 - Condition - Is in List or Segment

  • Attività nel sito. Non tutte le visite possono essere considerate uguali. Magari chi ha visitato la pagina dei prezzi deve essere considerato come un cliente potenziale. Fargli un follow up deve essere prioritario e questa condizione te lo rende facile.

13 - Condition - Website Activity

  • Email di Engagement. Questa condizione ti permette di sapere come hanno interagito con le tue email ed in funzione di questo, fare il follow up. Supponiamo che organizzi un webinar, quindi invii una prima email a tutti per promuoverla. Quelli che si sono registrati dopo questa email non necessitano più di ricevere questi inviti. Senza dubbio, chi non ha aperto l’email o chi non ha fatto sul link di registrazione, necessità di ricevere altri promemoria.

14 - Condition - Email Engagement

  • Nel caso in cui. Questa opzione ti permette di personalizzare in maniera più completa il percorso automatizzato. Determina quali fattori attiveranno la sequenza di email. Si tratta di una combinazione delle condizioni menzionate precedentemente, che ti permette di muovere i tuoi subscriber attraverso specifici passi del percorso. Per esempio, se è presente nella lista A ed ha partecipato a cinque email, si deve inciare l’email Z, altrimenti nulla.

11 - Condition - If_Else

Attivando l’automazione

La tua automazione sarà pronta per essere attivata una volta che hai definito il comportamente delle entrate, azioni e condizioni. Questo significa che ogni passo è stato costruito scrupolosamente per raggiungere l’obiettivo della tua automazione.

Set di template

Benchmark ha creato una serie di template che ti mostrano alcune delle strategie che puoi sviluppare tramite Automazioni Pro. Seleziona il template che meglio si adatta al tuo obiettivo e completa i dettagli.

Fai click in ogni entrata, azione e condizione per definire il loro comportamento.

Alcuni di questi template, ti daranno idee su come attrarre subscriber o su come creare un percorso che ti permetta di convertire subscriber in clienti e farli tornare nel tuo sito web.